Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 3

Vereker Monteith Hamilton Scottish n. 1856, Nuotata mattutina, olio su tavola C1920

Prezzo di listino €838,95 EUR
Prezzo di listino Prezzo di vendita €838,95 EUR
Vendita Esaurito
Imposte incluse.
Olio su tavola di Vereker Monteith Hamilton 1856 -1931

Dimensioni: 51 x 77 cm

Questa è una delle numerose opere di questo artista che abbiamo recentemente acquisito

Vereker Monteith Hamilton 1856 – 1931 è stato un artista scozzese di opere militari e storiche.

È nato a Hafton, Argyll, figlio di Lieut. Col. Christian Monteith Hamilton del 92esimo Highlanders e fratello del generale britannico Sir Ian Standish Monteith Hamilton. Sua madre Corinna Vereker, figlia di John Vereker, terzo visconte Gort, morì quando nacque. Seguì suo fratello al Wellington College nel 1871-73, fu destinato all'esercito, e si recò a Dresda nel 1873 per trascorrere del tempo con il colonnello Drammers. Tuttavia, scelse invece una carriera artistica, dopo diversi anni a Ceylon dal 1873 al 1883 dove coltivò il caffè. Studiò arte con Alphonse Legros alla Slade School dove vinse un premio nel 1886 per la pittura di paesaggio. Espone alla Royal Academy dal 1886 in poi, al Salon di Parigi, a Glasgow e alla Grosvenor Gallery. Si recò in India nel 1886 e vi trascorse molto tempo visitando Simla e il Kashmir. Alla fine del 1893 viveva a Kilberry, Tarbert, Argyllshire.

Le opere militari di Hamilton si concentrarono principalmente su eventi contemporanei come Piper Findlater a Dargai e le campagne di Tirah. Ha esposto due dipinti di quest'ultima campagna intitolati Missing e Afridis. Il suo dipinto di Peiwar Kotal è stato ispirato da una conversazione con Lord Roberts che ha incoraggiato Hamilton a dipingere la scena. Un altro dipinto della seconda guerra afghana raffigurava il 92esimo a Kandahar, ma lo considerava un "lavoro scioccante" e, dopo la sua mostra alla Royal Academy, lo ridipinse con una serie di nuove figure; è stato nuovamente esposto con il nuovo titolo Brigata Macpherson a Kandahar. Nel 1899, ritornò sull'argomento con il suo pezzo della Royal Academy Sniping the retroguardia. Durante la prima guerra mondiale, l'artista che era un obiettore di coscienza prestò servizio presso la Croce Rossa britannica, anche se in quel periodo dipinse numerosi dipinti della guerra.