Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 3

Frederick Serger n.1889 "Donne sedute in rosa"Olio su tela

Prezzo di listino €1.193,95 EUR
Prezzo di listino Prezzo di vendita €1.193,95 EUR
Vendita Esaurito
Imposte incluse.

Frederick Serger (Repubblica Ceca/USA 1889-1965)

 "Donna seduta in rosa", 

olio su tela, firmato in basso a sinistra,

 immagine 80 cm x 56 cm.

Frederick Serger (nome d'arte Frederick Bedrick Sinaberger) nacque nel 1889 da una famiglia di produttori ebrei nel villaggio di Ivancice vicino a Brno Moravia, una provincia della Cecoslovacchia.  Mostrando talento artistico in giovane età, ha frequentato scuole d'arte a Brno, Vienna e Monaco.  Durante la prima guerra mondiale, Serger si arruolò nell'esercito austriaco e prestò servizio nei Balcani.  Una volta terminato il suo servizio, si recò a Parigi dove riprese la sua formazione artistica e si unì con entusiasmo al movimento degli artisti dell'Ecole de Paris (Scuola di Parigi). Durante questo periodo fu fortemente influenzato dai movimenti impressionisti, postimpressionisti ed espressionisti.

Mentre viveva a Parigi, incontrò e sposò Helen Spitzer. Serger e la sua giovane moglie si trasferirono da Parigi a Scoczow, una città al confine ceco-polacco. Rimasero a Scoczow per 12 anni e lui continuò a lavorare come artista, esponendo nei musei di Cracovia e Varsavia, in Polonia. Espone anche al Salon de Tuilleries di Parigi e al Salon d'Automne con mostre che protestano contro il sistema dei Salon dell'Accademia di Francia. Un punto culminante nella carriera di Serger è stata una mostra al famoso Bernheim-Jeune di Parigi. Il Bernheim-Jeune era noto per esporre le opere di artisti di primo piano come Pablo Picasso e Paul Cezanne. Infine, nel 1937, il Museo della Città di Parigi acquistò uno dei suoi dipinti per inserirlo nella sua collezione.

Durante lo scoppio della seconda guerra mondiale, i Sergers si trasferirono più volte, forse in reazione al diffuso antisemitismo durante questo periodo. Vissero brevemente in Inghilterra, Panama, Guatemala e Messico. Alla fine, nel 1941, stabilirono la residenza permanente a Manhattan, New York. Serger ha aperto uno studio lungo la 57esima Strada a Manhattan. Ancora una volta, iniziò a dipingere in modo prolifico e ad esporre le sue opere in gallerie prestigiose come Schoneman, Van Diemen-Lilienfeld e John Heller. I suoi pezzi sono stati esposti anche in importanti musei tra cui il De Young Museum di San Francisco, il Museum of New Mexico a Santa Fe, lo Springfield Art Museum e il Butler Institute of American Art in Ohio.

Studiò arte a Vienna e a Monaco con i secessionisti viennesi, prestò servizio nell'esercito austriaco nella prima guerra mondiale, andò a Parigi dove studiò arte e divenne parte della Scuola di Parigi (Ecole De Paris).  movimento, sposò Helen Spitzer, (in seguito Helen Serger proprietaria delle Helen Serger, La Boetle Galleries a Manhattan) si trasferì a Scoczow in Polonia

fino al 1939, esponendo nel frattempo in molti musei di Varsavia, Cracovia, Salon de Tuilleries e al famoso Salon d'Automme, entrambi regolarmente a Parigi. In

Nel 1936 tenne una mostra personale al Salon e al Bernheim Jeune di Parigi in una galleria storicamente nota per aver esposto molti dei più importanti pittori moderni come Picasso e Cezanne. Nel 1937 il Museo della Città di Parigi acquistò un Serger dal Salon d'Automme. Nel 1939 si trasferì a

Inghilterra e da lì a Panama, Guatemala e Messico. Nel 1941 fondò uno studio sulla 57th St. a Manhattan e iniziò una lunga carriera esponendo nelle gallerie di New York come Lillenfelt Galleries, John Heller, Schoneman, una mostra personale al De Young Museum di San Francisco e al Museum del New Mexico a Santa Fe, allo Springfield Art Museum e al Butler Institute of American Art in Ohio; Serger ha partecipato a mostre collettive al Mint Museum di Charlotte, allo Springfield Museum di Mass., all'Isaac Delgado Museum di New Orleans, all'Accademia di Belle Arti di Hartford,

Norton Gallery di West Palm Beach, Carnegie Institute di Pittsburgh, Corcoran Gallery di Washington DC, University of Illinois di Urbana, Pennsylvania Academy of Art, Philadelphia, Detroit Institute of Art, Pennsylvania Academy of Fine Art, Philadelphia, Whitney Museum di New York ein innumerevoli altre mostre durante i venticinque anni in cui visse e lavorò a New York. Un artista quotato a Woodstock, New York.

...