Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 9

Alexia Rockman "Il fallo e il profumo" (1988)

Prezzo di listino €4.766,95 EUR
Prezzo di listino Prezzo di vendita €4.766,95 EUR
Vendita Esaurito
Imposte incluse.

Alexis ROCKMAN (1962)

"Il fallo e il fragrante" (1988)

Olio, acrilico/tela (Firmato datato Titolo / verso)

284,5 x 152,5 cm (111 x 60 pollici)

Provenienza – Venduto originariamente a Christies 19th Novembre 1996 (£ 2900) Con l'etichetta originale dell'artista e Christies sul retro.

Superba opera su larga scala dell'artista americano di fama internazionale Alexis Rockman. Alcune delle sue opere sono state vendute all'asta quest'anno, con prezzi che vanno da £ 23.500 per un'opera di grandi dimensioni (121 x 203 cm) fino a £ 2.000 per un piccolo (olio su tavola 46 x 61 cm).

Alexis Rockman (nato nel 1962) è un artista contemporaneo americano noto per i suoi dipinti che forniscono rappresentazioni di paesaggi futuri come potrebbero esistere con gli impatti del cambiamento climatico e dell'evoluzione influenzati dall'ingegneria genetica. Ha esposto il suo lavoro negli Stati Uniti dal 1985, inclusa una mostra nel 2004 al Brooklyn Museum, e a livello internazionale dal 1989.

Nato nel 1962 a New York, dove vive e lavora, Alexis Rockman ha dipinto una visione cupamente surreale della collisione tra civiltà e natura – spesso scenari apocalittici su scala monumentale – per oltre tre decenni. Notevoli mostre personali museali includono "Alexis Rockman: Manifest Destiny" al Brooklyn Museum (2004), che ha viaggiato in diverse istituzioni tra cui il Wexner Center for the Arts (2004) e la Rhode Island School of Design (2005). Nel 2010, lo Smithsonian American Art Museum ha organizzato "Alexis Rockman: A Fable for Tomorrow", un'importante rassegna itinerante dei suoi dipinti e delle sue opere su carta. In concomitanza con la mostra di Rockman del 2013 a Sperone Westwater, il Drawing Center ha allestito "Drawings from Life of Pi", che presenta la collaborazione dell'artista con Ang Lee nel pluripremiato film Life of Pi. La sua serie di 76 disegni sul campo del New Mexico è stata inclusa in "Future Shock" al SITE Santa Fe (2017-18). “Alexis Rockman: The Great Lakes Cycle”, una grande mostra di dipinti di grandi dimensioni, acquerelli e disegni sul campo, ha girato il Midwest nel 2018-20, aprendo al Grand Rapids Art Museum e viaggiando in cinque istituzioni nella regione dei Grandi Laghi. "Alexis Rockman: Shipwrecks", è stato inaugurato al Peabody Essex Museum nel febbraio 2021 e si è recato alla Guild Hall nel giugno successivo. La mostra continua all'Ackland Art Museum e al Princeton University Art Museum nel 2022. Il lavoro di Rockman è rappresentato in molte collezioni museali, tra cui il Baltimore Museum of Art; Museo di Brooklyn; Museo d'arte americana Crystal Bridges; Museo d'arte di Grand Rapids; Museo d'arte della contea di Los Angeles; Museo delle Belle Arti, Boston; Museo d'arte di New Orleans; Museo d'Arte Moderna di San Francisco; Museo d'arte americano Smithsonian; Museo Solomon R. Guggenheim; e il Whitney Museum of American Art.

nel 2005, Ang Lee ha chiesto a Rockman di essere un "artista ispiratore" nel suo adattamento di Life of Pi. (2012) nel corso di tre anni, ha completato diverse dozzine di concept painting ad acquerello e ha sviluppato con il produttore associato Jean Castelli la sequenza "Tiger Vision". Gli acquerelli di Rockman per La vita di Pi "sono serviti come spina dorsale per gran parte dell'estetica del film".